Weekend lungo a Siracusa

Weekend lungo a Siracusa

395€ – 4 giorni
12-15 Ottobre 2017

Panoramica

Viaggio alla scoperta di un gioiello italiano

Siracusa, Catania, Noto, Villa del Tellaro e la Porta dei Sacerdoti

La prima sosta del viaggio che ci porterà verso le bellezze di Siracusa sarà un’altra splendida città d’arte siciliana, Catania.

Visitare la città all’ombra dell’Etna è una tappa obbligata per chi si reca nella bellissima Sicilia. Catania offre un centro storico di rara bellezza, frutto delle influenze borboniche e moresche che nel corso dei secoli l’hanno plasmato nel capolavoro che oggi possiamo ammirare.

Visiteremo le principali attrazioni, quelle che rimangono nel cuore di qualsiasi turista: Piazza Duomo, cuore storico di Catania, sulla quale si affacciano l’imponente Duomo di Sant’Agata e il prestigioso Palazzo Chierici. Qui ammireremo anche il simbolo della città, la famosissima Fontana dell’Elefante.

Scorcio della scenografica Piazza del Duomo di Catania


Il Duomo di Sant’Agata di Catania


La Fontana dell’Elefante, simbolo della città


Il Palazzo del Seminario dei Chierici

Terminata la visita guidata, partiremo alla volta di Siracusa per visitare il ricchissimo Parco Archeologico della Neapolis, un’immensa area archeologica alle pendici meridionali dell’altopiano dell’Epipoli che comprende, oltre ad alcune testimonianze di epoca preistorica, il settore della città antica con alcuni monumenti pubblici tra i più famosi dell’antichità.

Qui visiteremo il Teatro, uno dei più grandi del mondo greco con i suoi 138 metri di diametro, in cui ancora oggi si rivivono i fasti del passato durante la stagione teatrale delle tragedie greche che vanno in scena nel periodo primavera-estate.

Presso il Teatro greco di Siracusa Eschilo presentò per la prima volta I Persiani e le Etnee

Nell’area soprastante al Teatro, sorge la Grotta del Ninfeo, una cavità artificiale scavata nella roccia del colle Temenite all’interno della quale sorge la fontana delle ninfe. Qui gli attori siracusani si riunivano prima di scendere nel teatro per recitare le loro commedie o tragedie. E’ uno dei punti panoramici in cui si gode una delle migliori viste di tutta Siracusa.

La fontana delle ninfe all’interno della Grotta del Ninfeo

Vedremo anche l’ara di Ierone, l’anfiteatro Romano, la Via dei Sepolcri e le impressionanti Latomie, gigantesche cave di pietra utilizzate in epoca romana come vere e proprie cave estrattive, ma anche come “prigioni naturali”. La più famosa è sicuramente l’“Orecchio di Dionisio”, il cui nome deriva dal singolare eco udibile al suo interno.

Ara di Ierone


Anfiteatro romano


Via dei Sepolcri: le pareti presentano incassi per quadretti votivi


Interno dell’Orecchio di Dionisio


Esterno dell’Orecchio di Dionisio

Il giorno seguente lasceremo la Sicilia isolana e ci imbarcheremo per l’Isola di Ortigia, il primo nucleo abitativo dell’antica città di Siracusa. Visiteremo l’isola e successivamente la bellissima mostra “La Porta dei sacerdoti. I sarcofagi Egizi di Deir El-Bahari”. La mostra espone i preziosi reperti provenienti dalla Collezione Egizia del Musées Royaux d’Art et d’Histoire di Bruxelles: mummie, sarcofagi e centinaia di suppellettili funerari.

Veduta aerea dell’Isola di Ortigia

Sarcofago egizio


Statuette funerarie

Come se non bastasse, durante la mostra avremo la possibilità di assistere ad uno spettacolo innovativo e coinvolgente, primo al mondo nel suo genere: il restauro in diretta. Attraverso il pionieristico Europa expositive laboratory module, un modulo espositivo-laboratoriale lungo 16 m e largo 3 modulabile, il pubblico ha la possibilità di vedere in diretta l’intervento di restauro e al tempo stesso interagire con gli operatori. Lo scopo è di dar vita al moderno concetto di “fruizione educativa” dello spazio espositivo-museale concepito come momento interattivo tra l’opera e il fruitore.

Modulo espositivo-laboratoriale

Dopo la mostra, faremo tappa a Noto per una visita guidata alla città divenuta patrimonio UNESCO grazie agli incantevoli palazzi in stile barocco del centro, come la famosa cattedrale di San Nicolò e l’Arco di Trionfo.

La cattedrale di San Nicolò, il monumento più importante di Noto


L’Arco di Trionfo, o Porta Reale, è l’accesso al centro storco di Noto

Oltre al centro, visiteremo la Villa del Tellaro, situata a pochi chilometri di distanza da Noto, all’interno della quale sono ospitati mosaici di epoca romana meravigliosamente conservati.

Infine, avremo altro tempo per completare la visita del centro di Siracusa.

Itinerario

Partenze

Volo da APT di Bologna in partenza alle 06:30

Prezzo

Quota di adesione: 395€

Acconto all’adesione: 120€ + volo, saldo entro 30 settembre 2017.

Supplemento singola: 70€.

La quota comprende: Trasf da/per Apt Catania-hotel in bus privato; guida come da programma; hotel 3* in HB; bus privato per escursioni; ingresso alla mostra “La Porta dei sacerdoti”; assicurazione medico-bagaglio; accompagnatore e organizzazione.

La quota non comprende: volo low-cost (al 28/4/17 105€), bagaglio in stiva; ass.ne annullamento 40€; trasf da/per Apt di Bologna; ingressi in musei, palazzi, giardini, siti; city tax; pranzi e bevande ai pasti; mance ed extra in genere.

Organizzazione tecnica

Potrebbe interessarti anche:

NEWSLETTER

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: